PROGETTO PON “AGENDA SUD”

Data: 03/06/2024

Sono in via di conclusione i progetti relativi al piano PON “Agenda sud”
Alcuni di essi sono già conclusi, in particolare “Pensieri e parole”, “Mettiamo in ordine i pensieri”. “Scrivere che passione”.

I bambini, al termine del percorso, hanno rappresentato, alla presenza dei genitori, due favole riviste in chiave moderna: “Cappuccetto verde” e “Pinocchio 2.0”.

“Cappuccetto verde”. Uno stregone decide di bandire l’arte dalla faccia della terra considerandola inutile per le vite degli uomini.
Questa scelta sconvolge tutti i bambini, tanto da portarli a decidere di dimostrare “a colpi d’arte” che lo stregone si sbaglia e che l’arte è invece fondamentale per l’uomo.
I bambini dunque attraverso la messa in scena di “Cappuccetto Verde” ( una rivisitazione di Cappuccetto Rosso dove Cappuccetto insegnerà al lupo cattivo a non inquinare tremendamente l’ambiente e ad avere rispetto per il nostro pianeta ) dimostreranno allo stregone l’importanza dell’arte, vincendo la loro battaglia.

ESPERTI: CLAUDIA PESAPANE e FABIO DI GESTO.
TUTOR: GIOVANNA ROMANO, ANNA VISCARDI e ROSETTA CASCIANO

“Pinocchio 2.0”. Una vivace rappresentazione della celebre fiaba di Pinocchio, scritta e portata in scena dai bambini e tradotta in dialetto napoletano dall’esperto che ha seguito il gruppo.

La storia segue le avventure del burattino Pinocchio, creato da Geppetto, un vecchio falegname che desidera tanto avere un figlio. Grazie alla magia della Fata Turchina, Pinocchio prende vita, ma la sua natura ribelle e curiosa lo porta a cacciarsi in una serie di guai.

Pinocchio incontra una varietà di personaggi coloriti: dal furbo Gatto e la maliziosa Volpe, ai divertenti burattini del Teatro di Mangiafuoco, fino all’ingannevole Lucignolo che lo trascina nel Paese dei Balocchi. Ogni incontro, narrato in napoletano, aggiunge un tocco di comicità e vivacità tipico della cultura partenopea.

Nonostante le difficoltà e i pericoli, Pinocchio alla fine impara il valore della sincerità, del coraggio e dell’amore filiale. Con l’aiuto della Fata Turchina e di Geppetto, riuscirà a redimersi e a realizzare il suo sogno di diventare un bambino vero.

I bambini-attori, con il loro entusiasmo e la loro spontaneità, regalano al pubblico una rappresentazione emozionante e divertente, capace di affascinare grandi e piccini.

ESPERTO: FRANCESCO LUONGO
TUTOR: CARMELA GAROFALO